Nel pomeriggio di ieri 30 Novembre alle ore 16:30 presso la Sala Della Regina, Palazzo Montecitorio, Roma, si é tenuto l’evento promosso dall’Associazione Liber, le ‘100 Eccellenze Italiane’. E’ intervenuto inizialmente per i saluti Giorgio Mulé, vicepresidente della Camera. Sono intervenuti altresì Verdiana Dell’Anna, presidente Associazione Liber, Pasquale Stanzione, presidente Autorità garante privacy e presidente del Comitato d’onore, e Riccardo Dell’Anna, editore di 100 Eccellenze Italiane.

L’evento ha avuto scopo di premiare appunto quelle realtà, persone, che si sono contraddistinte per operato nel sociale, nell’economia, nelle scienze, nello sport, nella pubblica amministrazione, o storie di vita di successo. Nel corso della cerimonia ai protagonisti meritevoli é stato consegnato il riconoscimento Storie d’Eccellenza, a cui é seguita l’attribuzione di ulteriori onorificenze simboliche: la Menzione d’Onore per altre storie meritevoli, il titolo di Partner di Eccellenza per le aziende sostenitrici dell’iniziativa e quello di Ambasciatori Onorari per alcuni membri delle passate edizioni del Comitato d’Onore.

L’evento ha visto la partecipazione di illustri personaggi e ospiti, é stato allietato dalle note della Banda dell’Aeronautica Militare.

Tra le onorificenze simboliche conferite nel corso dell’evento ‘100 eccellenze italiane’ spicca anche il nome di Giovanni Gravili e della sua Associazione I Nodi D’Amore, che si é contraddistinta appunto per l suo quotidiano impegno nei confronti dei più deboli e di quanti soffrono di vari tipi di disabilità. Giovanni Gravili, Presidente dell’Associazione, che abbiamo sentito post premiazione si é detto commosso: ‘ Sono onorato e commosso di aver ricevuto una menzione tanto importante, vuol dire che nel nostro piccolo, ogni giorno, come Associazione, stiamo lasciando il segno, e che questo viene riconosciuto anche dalle Istituzioni. Il mio scopo resterà sempre quello di aiutare il prossimo specie se questo mostra maggiori fragilità che rischiano di lasciarlo ai margini di una società che talvolta non é completamente inclusiva e che possiede purtroppo ancora tante barriere architettoniche non solo strutturali ma spesso mentali e burocratiche. Sono certo che nel tempo e con il supporto delle istituzioni, allo scopo ‘di lavorare per, lavorare con’, riusciremo a rendere la vita migliore anche per chi é nato meno fortunato. Ringrazio ancora per questo straordinario riconoscimento, essere presente alle ‘100 eccellenze italiane’ ed avere ricevuto la menzione d’onore mi riempie il cuore di gioia e mi sprona a far sempre meglio’

A cura di Erica Venditti

Ufficio Stampa Associazione I Nodi d’Amore

Di Erica Venditti

Erica Venditti, Classe 1981, giornalista pubblicista dal 2015. Ho conseguito in aprile 2012 il titolo di Dottore di Ricerca in Ricerca Sociale Comparata presso l’Università degli studi di Torino. Sono cofondatrice del sito internet www.pensionipertutti.it sul quale mi occupo quotidianamente di previdenza.