Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa di Italexit:

Mercoledì 10 Gianluigi Paragone a Torino il firma day di Italexit per l’Italia continua.

È una raccolta firme ricca di insidie e di tanta burocrazia, deve essere effettuata non solo in tempi brevissimi in piena estate a 40 gradi con le città semi deserte, ma occorre trovare a Ferragosto: certificatori, ossia avvocati, cancelliere, consigliere comunale” sostiene il coordinatore nazionale di Italexit, il torinese Luciano Bosco.

Il segretario nazionale di ITALEXIT per l’Italia sarà presente a Torino già al mattino presso il mercato di Santa Rita tra gli ambulanti e la gente impossibilitata ad andare in ferie, breve sosta poi alla storica locanda Da Parin, altra categoria gravemente colpita dalle restrizioni di questi ultimi due anni ed infine concluderà la giornata a partire dalle ore: 17.00 sempre con la raccolta firme c/o il Jazz Club Torino (Piazzale Valdo Fusi).

“Insomma una prova di forza tra autoritarismo e democrazia e noi sappiamo da che parte stare”. Così in una nota il leader di Italexit per l’Italia il senatore Gianluigi Paragone.

Di Erica Venditti

Erica Venditti, Classe 1981, giornalista pubblicista dal 2015. Ho conseguito in aprile 2012 il titolo di Dottore di Ricerca in Ricerca Sociale Comparata presso l’Università degli studi di Torino. Sono cofondatrice del sito internet www.pensionipertutti.it sul quale mi occupo quotidianamente di previdenza.