Giovanni Gravili, senese di origine e fondatore del partito APOIDEI, il primo partito sulla disabilità, è stato insignito oggi in Camera dei Deputati del prestigioso titolo di ‘Dottore D’eccellenza ad Honorem in Scienze Sociali’, per l’enorme lavoro portato avanti nel campo della disabilità.

Giovanni Gravili nel suo breve ma intenso discorso tenuto alla Camera prima del riconoscimento ufficiale ci ha tenuto a sottolineare come sia fondamentale fare un passaggio evolutivo a livello sociale nei confronti del termine disabilità, dietro ad un disabile in carrozzina vi è prima di tutto una persona, ed è questo che deve emergere.

 Inutile continuare a parlare di disabili come se fossero un problema per la società, i disabili non devono e non possono più sentirsi ‘ospiti nella società’ ma meritano di esserne parte integrante.

Lo scopo del partito Fondato, APOIDEI, Associazione pari opportunità italiana disabilità ed inclusione, il primo nel suo genere, è proprio questo: quello di far sì che le persone e le istituzioni tutte inizino a comprendere le reali difficoltà che un disabile vive nella sua quotidianità, affinché le barriere architettoniche reali e mentali vengano abbattute una volta per tutte.

Il disabile ha in sé grandissime potenzialità ed è esausto di essere messo ‘in un angolo ’, vuole sentirsi parte della società ed utile alla stessa, chiaro che deve essere messo nelle condizioni di farlo, meno compassione, che a nessuno serve, e più voglia di comunità, questo chiedono a gran voce i disabili.

Di Erica Venditti

Erica Venditti, Classe 1981, giornalista pubblicista dal 2015. Ho conseguito in aprile 2012 il titolo di Dottore di Ricerca in Ricerca Sociale Comparata presso l’Università degli studi di Torino. Sono cofondatrice del sito internet www.pensionipertutti.it sul quale mi occupo quotidianamente di previdenza.